La colla fatta in casa…
2 Aprile 2020
simpatici segna posto per la tradizionale colazione di pasqua
10 Aprile 2020

IL GIOCO SPONTANEO DALLA NASCITA – Il cestino dei tesori

Il bambino è in grado di assorbire, attraverso l’esperienza sensoriale, stimoli dall’ambiente
esterno. Quando non riesce a soddisfare questa spinta verso l’esplorazione
(ad esempio, non può raggiungere gli oggetti desiderati, per impedimento motorio o per divieto degli adulti) manifesta uno stato di agitazione e frustrazione.
Questo disagio viene generalmente imputato a un malessere di tipo fisico e non è invece
quasi mai attribuito alla noia e all’impossibilità di dedicarsi ad un’attività ludica che segue il loro bisogno di esplorare l’ambiente.
Quando si è alle prese con bambini molto piccoli si crede che non esistano attività ludiche
oppure oggetti di gioco adatti a loro; in realtà è necessario considerare quali sono le abilità
psicomotorie del singolo (capace di anticipare o posticipare certe tappe evolutive).
Inoltre importante avere sempre uno sguardo empatico mettendosi sempre nei panni del bambino così da riuscire a comprendere i veri interessi.
Fin da subito il bambino trova interesse per oggetti che fanno parte della sua quotidianità.

Dal 5° mese in po il bambino riesce gradualmente a stare seduto;
ed avrà una visione diversa del mondo:
Possiamo mettere accanto al bambino alcuni cestini contenenti oggetti e giocattoli che abbiamo scelto e lasciarlo libero di afferrare ciò che vuole e di esplorarlo in completa autonomia.


La preparazione di questo gioco è impegnativa durante la selezione e la manutenzione degli oggetti (pulizia e sostituzione);
conviene raccogliere gli oggetti diversi e variare gli oggetti spesso per mantenere viva la concentrazione e la curiosità del bebè.
Dopo aver individuato uno spazio tranquillo, stendiamo un grosso tappeto sul pavimento. radunando alcuni grandi cuscini
di vario formato creando un luogo confortevole, allestendo un piacevole angolo morbido.
Il Cestino dei Tesori va proposto al bambino (o al gruppetto di bambini) come una vera e propria attività educativa.
Non deve essere lasciato in un posto disponibile e accessibile in ogni momento;
nominare gli oggetti incoraggerà i bambini ad agire e stimolerà l’interesse.
Potrebbe essere interessante in un secondo momento classificare gli oggetti: cucina: cucchiaino, mestolo, colino, dosatore miele
toilette: spazzola, spazzolino, asciugamanetto, il giochino usato nrl bagnetto;
un'altra classificazione quella sensoriale in baes al materiale
es. stesso tipo di materiale e materiali diversi per aumentare il riconoscimento della percezione tattile; (metallo freddo, ecc.)
IL CESTINO DEI TESORI
ideato dalla pedagogista Elinor Goldschmied (un’autrice che ha profondamente innovato la metodologia di lavoro nelle strutture per l’infanzia; in particolare nel gioco in età precoce, prima che inizino a camminare; la metodologia della Goldschmied si fonda sulle pratiche dell'educazione attiva e sull'osservazione, per stimolare il ruolo di regia educativa che è prioritariamente importante nell'impegno dell'educatore)
Spesso un cestino di vimini, impagliato o in altro materiale naturale, (io per vittoria ho utilizzato una ciotola di bamboo)
a sponde alte (circa al torace del bambino 10/15 cm da terra) per permettere al bambino di appoggiarsi stabilmente
con il braccio e poter prendere da solo gli oggetti all’interno) e con un diametro di almeno 35 cm.
ALCUNI ESEMPI DI MATERIALE DA REPERIRE:
OGGETTI NATURALI: Pigne di conifere di diverse misure, grossi ciottoli, conchiglie (di dimensione medio-grande, ndr), piccole zucche essiccate, grosse castagne, noccioli di avocado, grosse noci, una piccola spugna naturale, un limone, una mela, guscio della noce di cocco pulito e limato (ndr).
OGGETTI DI MATERIALI NATURALI: Palla di lana, un sottobicchiere di paglia, spazzolino da unghie in legno, spazzolino da denti, pennello da barba, pennello da imbianchino, pennello per il trucco, pon pon (ndr).
OGGETTI IN LEGNO: sonagli di diversi tipi, fischietto di bambù, nacchere non dipinte, mollette da bucato di due tipi, grosse perle colorate e infilate, cubi grosso anelo da tenda non verniciato, portatovagliolo, cucchiaio o spatola, portauovo, ciotolina, pettine in legno, mestolino per il miele .
OGGETTI IN METALLO: Cucchiai in metallo, una frusta da cucina, mazzo di chiavi, formine per dolci, fischietto, specchietto con cornice di metallo o legno, fermaglio per la carta, portachiavi legati insieme, mazzo di campanelli, triangolo musicale, portauovo, scatoline di latta sigillate contenenti riso, fagioli, ghiaia, etc., colino per il tè, infusore per il tè, catene bigiotteria, filtro caffettiera .
OGGETTI IN PELLE, TESSUTO, GOMMA, PELO: Collarino per animali domestici, borsellino di pelle, bambolina di stoffa, palla da tennis, palla da golf, portagioie in pelle, borsellino di perline,
CARTA, CARTONE:Piccolo block notes con spirale, carta oleata, scatolette di cartone, cilindri di cartone della carta per cucina o interni di rotoli della carta igienica robusti. (Per il materiale di carta va posta particolare attenzione in quanto si potrebbe sciogliere in pezzetti con la saliva del bambino, .


Informativa sulla privacy
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy